0

SPEDIZIONE GRATUITA

PAGAMENTO SICURO

RESI FACILI E GRATUITI

RIMBORSI AL 100%

Ripetitori e Sistema Mesh: come estendere efficacemente la rete WiFi di casa

Ripetitori e Sistema Mesh: come estendere efficacemente la rete WiFi di casa

20 Novembre 2021

Dagli ormai lontani anni ’90 quando in casa potevamo trovare al massimo un computer fisso collegato al celebre modem 56K ad oggi, la tecnologia e i tempi sono ormai cambiati e sempre di più si è reso necessario avere la possibilità di accedere ad internet istantaneamente, sempre e ovunque.

Il limite della rete domestica: la copertura di segnale

Che tu sia in cucina intento a replicare una ricetta trovata on-line, nel tuo studio a lavorare o giocare, sul divano di fronte ad un film in streaming 4K o, addirittura, in bagno, saprai bene quanto possa essere snervante e problematico avere rallentamenti, o peggio ancora la mancanza di connessione stabile appena ti allontani troppo dal modem di casa.

Sempre più impianti, elettrodomestici e device richiedono oggi la connessione WiFi per funzionare al massimo delle loro capacità, in modo smart e a servizio della domotica.

Come estendere quindi il segnale della nostra rete WiFi domestica in modo tale che tutta la casa ne risulti perfettamente coperta e sia possibile godere di tutte le potenzialità e le comodità che il mondo tech ci offre? Scopriamo insieme la soluzione a questo problema.

 

Ripetitori WiFi e Sistema Mesh

Le soluzioni principali ai fastidiosi problemi legati alla connessione e alla scarsa copertura del segnale WiFi sono oggi principalmente due:

  • Sistemi Mesh
  • Ripetitori WiFi 

Quali sono però le caratteristiche e le differenze tecniche tra queste due soluzioni?

I Ripetitori WiFi

La prima e più nota soluzione al problema ci viene offerta dai ripetitori WiFi presenti sul mercato ormai da anni nella versione con presa a muro e in quella desktop. Si collegano al modem di casa e sono compatibili con i modem di qualsiasi operatore e tipologia di connessione (fibra/ADSL/VDSL) e sono in grado di estendere la copertura WiFi esistente nelle stanze in cui è assente o debole,, come l’avanzato NETGEAR AX6000 (EAX80) Ripetitore WiFi 6 Tri-Band Mesh che fornisce prestazioni fino a 6 Gbps e con il quale sarà possibile svolgere tutte le attività online senza rallentamenti.

Dopo essere stati posizionati strategicamente a metà tra il modem e l’area della casa con segnale debole, i ripetitori ricevono e ripetono il segnale WiFi che ricevono dal modem router. Se li collochi troppo distanti dal tuo modem c’è il rischio che il segnale rallenti e non garantisca le prestazioni sperate. Bisogna distinguere tra ripetitori tradizionali e ripetitori mesh: i primi hanno il limite di generare reti aggiuntive e più deboli rispetto al modem e con diverso nome di rete (nuovo SSID), la conseguenza è doversi collegare manualmente alla rete più potente quando ci si sposta in casa. NETGEAR ha superato questo limite con l’introduzione dei Ripetitori Mesh, che non creano reti aggiuntive, bensì un’unica rete WiFi con lo stesso nome che ti permetterà di muoverti liberamente per casa senza mai cambiare manualmente la rete a cui sei collegato. Netgear propone diverse soluzioni, in base alle esigenze, in grado di garantire ottime prestazioni, con un giusto compromesso tra copertura e velocità. In generale, viene sconsigliata però l’installazione di più ripetitori nella stessa abitazione, rendendo quindi questa soluzione spesso poco flessibile e inadeguata per case grandi, su più livelli, con mura spesse e molti dispositivi da collegare.

I Sistema mesh

I Sistemi Mesh, al contrario, sono la più recente e potente soluzione attualmente disponibile. Si tratti di dispositivi progettati per offrire un’ampia copertura WiFi in tutta la casa e un segnale stabile per tutti i dispositivi connessi. Il primo sistema mesh lanciato sul mercato è stato Orbi, composto da un router e uno o più satelliti.

Vediamo come funziona un sistema WiFi e perché è da preferirsi a un range extender. Il router Orbi, collegato al modem esistente tramite cavo, e i satelliti creano un’unica potente rete con un unico nome (SSID) permettendoti di spostarti da un punto all’altro all’interno della tua abitazione senza mai perdere il segnale. Il sistema, a differenza dei ripetitori tradizionali, è intelligente e gestisce la rete in modo che i tuoi device si possano connettere sempre al satellite più vicino, senza che tu debba fare nulla. È la potenza, infatti, il vero pregio che differenzia il sistema mesh dai ripetitori, rendendo tale soluzione performante, definitiva e risolutiva.

Anche in questo caso, Netgear propone prodotti per ogni fascia ed esigenza, che ti permetteranno di generare una rete WiFi all’avanguardia e stabile. Tutti i sistemi sono espandibili, ossia è possibile aggiungere i satelliti per aumentare la copertura WiFi.

I tre principali articoli offerti sono:

  • NETGEAR Orbi WiFi 6 (RBK853), top di gamma, Sistema Mesh Tri-Band Ultraveloce fino a 6 Gbps reali, con copertura fino a 525 m² e fino a 100 dispositivi stabilmente connessi.
  • NETGEAR Orbi WiFi 6 (RBK753), fascia intermedia, Sistema Mesh Tri-Band fino a 4.2 Gbps reali, per una copertura fino a 525 m² e fino a 40 dispositivi stabilmente connessi.
  • NETGEAR Orbi WiFi 6 (RBK353), entry level, Sistema Mesh Dual-Band veloce fino a 1,8 Gbps reali, per una copertura fino a 300 m² e fino a 30 dispositivi stabilmente connessi.

Grazie alla linea Orbi, riunioni video, dad, streaming, gaming online, videocamere di sicurezza e altro ancora non subiranno più fastidiose interruzioni. Orbi riconosce l’attività che il dispositivo sta eseguendo e sulla base di ciò alloca la banda necessaria senza compromettere le prestazioni e garantendo sempre la massima velocità ottenibile. È possibile collegare il router e i satelliti via wireless o via cavo, sfruttando le porte Ethernet del router e di ciascun satellite. Compatibile con Amazon Alexa e Assistente Google, consente infine l’uso dei comandi vocali per il controllo della rete WiFi domestica.

Ripetitori e Sistema mesh: cosa scegliere e perché

La scelta finale della migliore soluzione per estendere la rete WiFi dovrà essere valutata in base alle tue reali necessità. Se in alcuni casi basterà un ripetitore per risolvere i problemi di copertura, sarà bene puntualizzare che tale scelta non sempre è quella giusta, soprattutto considerando il numero di dispositivi che colleghiamo al WiFi, all’uso che ne facciamo e le prestazioni in termini di stabilità che cerchiamo.

Le nostre case sono sempre più smart grazie all’avvento della domotica e perciò si rende necessario ottenere una copertura sempre più potente e diffusa, in grado di supportare dozzine di device contemporaneamente, anche se questi sono posizionati all’esterno delle nostre case o in punti particolarmente lontani, come sottotetti o cantine.

Le reti mesh si riveleranno quindi la soluzione vincente ed un giusto investimento al problema della copertura, in quanto saranno le uniche a garantire una connessione stabile e potente, in grado di rendere la tua vita più smart.

 Per saperne di più sui Sistemi Mesh clicca qui (inserire link articolo “Cosa è un sistema mesh e come funziona”

I commenti sono chiusi.