0

SPEDIZIONE GRATUITA

PAGAMENTO SICURO

RESI FACILI E GRATUITI

RIMBORSI AL 100%

Smartphone, hotspot (“saponetta”) e i router portatili: a ognuno la sua connessione

Smartphone, hotspot (“saponetta”) e i router portatili: a ognuno la sua connessione

16 Ottobre 2021

Quando la salvezza viene dal telefono… 

Smartphone croce e delizia, tra assenza di campo e ricezioni impossibili, spesso ci salvano la vita (digitale) grazie alla salvifica funzione “Hotspot“. E chi di voi non si è mai trovato nella condizione di ricorrere al vecchio telefonino per connettere altri dispositivi alla rete?

Proprio come un rabdomante in cerca d’acqua, ti sei ritrovato a cercare piu “tacche” (cioè la copertura di rete dell’operatore telefonico e l’intensità del segnale…) per continuare la navigazione. Che abbiate figli in vacanza desiderosi di scaricare i loro giochi preferiti o i video in streaming e di connettersi attraverso il vostro cellulare o che vi troviate in una trasferta di lavoro, avrete di sicuro spuntato la linguetta del magico tasto che ci apre il mondo della rete. Ma che succede esattamente quando attiviamo l’hotspot del cellulare?

Stiamo attivando la funzione tethering, letteralmente “incatenare, che trasforma il nostro telefono in un access point, cioè un punto di accesso alla rete per altri dispositivi, attraverso il wi-fi

Tethering, vantaggi e limiti

Se il vantaggio, enorme e comodo, del tethering via cellulare è quello di poter consentire l’accesso da (quasi) ovunque, i limiti di questo hotspot non sono pochi. 

Innanzitutto la sicurezza: a differenza dei router portatili, come vedremo più avanti, la connessione col cellulare crea una rete aperta, ipoteticamente accessibile dagli hacker. In secondo luogo, il raggio d’azione del dispositivo è decisamente limitato e dipende sia dalle performance del nostro apparecchio che dalla copertura del segnale. E, ancora, dobbiamo essere pronti ad agganciarsi alla rete elettrica perché la batteria del telefono sarà prosciugata dall’utilizzo in modalità ‘hotspot. Infine, con uno smartphone possiamo garantire l’accesso ad un massimo di cinque dispositivi, contro i venti di un router portatile.

La saponetta della felicità: i router portatili per tutte le esigenze

Se siamo alle prese, quindi, con la necessità di una connessione portatile veloce e sicura, dobbiamo indirizzarci verso una soluzione progettata ad hoc, come hotspot e router portatili, per esempio il Netgear AirCard 810 , un hotspot che molto spesso viene chiamato “saponetta”. Buone prestazioni, consente di collegare più dispositivi connessi al 4G LTE: l’AC810 WiFi 4G offre una velocità di download fino a 600 Mbps in modo affidabile ove consentito dalla copertura di rete dell’operatore. Questa categoria di prodotti rappresenta un buon compromesso per versatilità e prestazioni, anche grazie alla compatibilità con i principali operatori.

Un’altra soluzione ancora più avanzata, veloce e dalle grandi prestazioni è rappresentata dai router portatili 4G| 5G, adatta sia in casi di guasti sulla linea fissa a casa sia per seconde case. I router portatili a differenza degli hotspot hanno batterie che durano più a lungo, offrono una più ampia copertura, sono dotati di una porta Ethernet per collegamenti più stabili e permettono di collegare più dispositivi senza compromettere le prestazioni.

Connessione al top anche in assenza di fibra o satellite: con i router da casa si può

Quando l’esigenza di connessione da mobile o portatile diventa più impegnativa, perché magari riguarda la nostra seconda casa o lo studio e non è possibile (o poco conveniente) accedere alla rete attraverso un fornitore di connessione (fibra, ADSL, VDSL), ci soccorre ancora una volta trovare una tecnologia alternativa capace di sostituire in tutto e per tutto le connessioni tradizionali, senza farci soffrire con singhiozzi o lentezza di trasferimento. 

Se si vuole andare al massimo e in mobilità, ci si può innamorare (e regalare) il NETGEAR Nighthawk Router 5G , la vera rivoluzione tra i router portatili di nuova generazione. Un gioiellino dieci volte più veloce in 5G e dotato anche della recente tecnologia WiFi 6, con una capacità di banda mai vista. Le dimensioni tascabili e lo schermo touch a colori, rendono l’oggetto un impareggiabile compagno di viaggio in grado di garantire prestazioni da rete fissa in qualunque condizione, al punto di essere una valida alternativa anche per seconde case o luoghi in cui non è possibile attivare altre connessioni. 

I commenti sono chiusi.